SPECIALE SIAMO COSA LORO 2 – / La mafia, l’altra faccia della questione settentrionale

Lettura 2 min

di Stefania Piazzo -Una delle più recenti e più ampie operazioni di polizia contro la mafia, o le mafie, è meglio dire, risale con molta probabilità al dicembre 2019. Ci furono 300 arresti.

Nel grande blitz i reati erano a scelta tra l’ssociazione mafiosa, l’omicidio, l’estorsione, l’usura, la fittizia intestazione di beni, il riciclaggio e altri reati aggravati dalle modalità mafiose: questi i capi d’accusa che stanno alla base dell’inchiesta della Dda che porta all’arresto di 334 persone in Calabria. Le misure cautelari, autorizzate dal gip di Catanzaro, sono state eseguite dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Vibo Valentia .

Ma non deve confondere il cuore calabrese dell’operazione perch? il blitz battezzato «Rinascita-Scott» che ha inflitto un duro colpo ai clan della cosca Mancuso di Limbadi (416 gli indagati e beni sequestrati per 15 milioni) ha coinvolto con diverse ramificazioni Lombardi, Piemonte, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sicilia, Puglia, Campania e Basilicata. Oltre che altri elementi arrestati in Germania, Svizzera e Bulgaria.

Il Nord Italia è ben rappresentato come si vede.

L’ultimo blitz significativo in ordine di tempo è del 12 maggio scorso.

Altro giro con arresti e sequestri per 35 milioni, con riferimento ad una cosca mafiosa di matrice stiddara, con quartier generale a Brescia, che ha pesantemente inquinato diversi settori economici attraverso la commercializzazione di crediti d’imposta fittizi per decine di milioni di euro.

“La Stidda si leggeva nella nota Ansa – nella sua versione settentrionale, pur mantenendo le modalità mafiose nell’agire quotidiano si è dimostrata capace di una vera e propria metamorfosi evolutiva, sostituendo ai reati tradizionali nuovi business, utilizzando quale anello di congiunzione tra i mafiosi e gli imprenditori i “colletti bianchi”, i quali individuavano tra i loro clienti (disseminati principalmente tra Piemonte, Lombardia, Toscana, ma anche nel Lazio, Calabria, Sicilia) quelli disponibili al risparmio facile”.

Sotto i dati e le tabelle con i dati 2018 della relazione al parlamento della Direzione investigativa antimafia.

Servizio Precedente

Rating a chi?

Prossimo Servizio

Rassegna(ti) stampa 2. Il decreto Rilancio non è ancora in Gazzetta da quanto è un Rilancio...

Ultime notizie su Cronaca