Sottosegretario leghista all’Istruzione cita Dante. Ma è Topolino…

Lettura 1 min

Quando si inciampa in una citazione è inevitabile l’ironia. E’ accaduto al nuovo sottosegretario leghista all’Istruzione. Cita Dante ma in realtà è un Dante che parla su Topolino, nulla a che fare con il sommo poeta, bensì con il sommo fumetto.

“Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto”, questo è il passaggio sul  profilo del sottosegretario leghista all’Istruzione Rossano Sasso.

A chiarire le idee ci pensa così Repubblica:

“L’Inferno di Topolino”, si chiamava, era una serie di fumetti pubblicati fra il 1949 e il 1950 (con testo di Guido Martina e disegni di Angelo Bioletto) in cui Mickey Mouse personificava il poeta della Divina Commedia, con tanto di tonaca rossa. In una tavola lo si vede leggere una stele in pietra, su cui è incisa proprio la frase che dopo più di mezzo secolo è stata magicamente ed erroneamente attribuita a Dante ed è finita infine nel frullatore del web, riconducibile – secondo alcuni siti – al canto XV (dove, ovviamente, non ve n’è traccia).

Forza, sottosegretario, sarà per la prossima citazione.

Photo by Leighann Blackwood 

Servizio Precedente

Piemonte verso l'arancione

Prossimo Servizio

Balzo dei contagi in tutta Italia. Allerta per la Lombardia

Ultime notizie su Cronaca