Senza mascherine. Con le mascherine. L’incredibile titubanza dell’Oms

Lettura 1 min

di Cassandra – Servono o non servono? Un po’ come i tamponi. Servono o non servono? A chi diamo retta? Le linee guida spostano la linea sempre più in là e anche l’Oms, che ha dichiarato la pandemia con un momento di ritardo sui tempi, arriva anche sulle mascherine a rivedere la propria posizione. A breve obbligatorie? Suggerite? Indicate?

 Dopo lo studio del Mit secondo cui le goccioline emesse con un colpo di tosse o uno starnuto possono ‘viaggiare’ nell’aria per distanze ben più ampie di quanto si pensi, potrebbe arrivare la stretta.

“L’Oms sta riaprendo la discussione esaminando le nuove prove per vedere se dovrebbe esserci un cambiamento nel modo in cui consiglia l’uso delle mascherine”, ha detto Heymann, ex direttore dell’Oms che nel 2003 coordinò la risposta dell’organizzazione alla Sars. Tuttavia precisa che le microparticelle più piccole possono ‘viaggiare’ nell’aria anche per distanze ben più lunghe. Se questi dati verranno confermati, ha commentato Heymann, “è possibile che indossare una mascherina sia altrettanto efficace o più efficace della distanza” interpersonale.

Prevenzione rivista e aggiornata, forse, chissà, a breve.

Photo by  Edwin Hoooper
   

Servizio Precedente

E quando non sai cosa fare... Aglio. Olio. Peperoncino!

Prossimo Servizio

Sta per scoppiare una guerra nel mondo dell'informazione

Ultime notizie su Cronaca