Scuola, rientro angoscia 7 genitori su 10

Lettura 1 min

Non c’è serenità ma angoscia, preoccupazione, ansia per l’incertezza davanti all’avvio dell’anno scolastico. Nel caso di contagio il sistema andrebbe in tilt. E così il la ripresa scolastica preoccupa 7 genitori su 10. Lo spiega Save the children pubblicando l’indagine inedita realizzata da Ipsos (tra il 4 e il 18 agosto, su un campione di 2370 persone) contenuta nel rapporto ‘La scuola che verrà: attese, incertezze e sogni all’avvio del nuovo anno scolastico’, sottolineando come i bambini siano ancora una volta agli ultimi posti nelle priorita’ dell’agenda politica. Incertezza e preoccupazione per la riapertura delle scuole, viene sottolineato, aggravano la condizione delle famiglie piu’ fragili. Il 68% dei genitori non ha ricevuto comunicazioni dalla scuola sulle modalita’ organizzative per il rientro. Il 37% dei genitori teme variazioni di orario incompatibili con l’occupazione, che per i bambini piu’ piccoli in 1 caso su 4 significa affidarli ai nonni. E ancora: la crisi economica si abbatte sull’educazione: 1 genitore su 10 crede di non potersi permettere l’acquisto di tutti i libri scolastici, 2 genitori su 10 temono di non poter piu’ sostenere il costo della mensa scolastica.

(red)

Servizio Precedente

Roma? Per la Lega vera Capitale, più poteri le sono dovuti

Prossimo Servizio

Cuneo fiscale ma al Sud. Se Giorgetti derubrica in "invidia" il malessere del Nord