Scontri a Shanghai contro il lockdown

Lettura 1 min

 Scontri tra polizia e residenti forzati a lasciare le loro case in un quartiere orientale di Shanghai. Gli agenti, bardati in tute protettive dalla testa ai piedi, hanno costretto i cittadini a lasciare i loro appartamenti per trasformarli in strutture temporanee dove trasferire i positivi. Un video documenta l’aggressione fisica di un agente contro un residente, come riporta la Bbc. La citta’ ha gia’ allestito ospedali e convertito le scuole in centri quarantena. Aumenta, quindi, la tensione a Shanghai, entrata nella terza settimana di lockdown, mentre cresce il numero di nuovi positivi al Sars-Cov-2, oltre 20.000 nuovi casi al giorno. Negli ultimi giorni erano comparsi video, sui social network, per denunciare la mancanza di scorte di cibo e contro le restrizioni imposte dal governo di Pechino. 

Servizio Precedente

Crisanti, virus incontenibile. Ci pensa lui a vaccinare tutti

Prossimo Servizio

Ponte di Pasqua. Via in 11,5 milioni per dimenticare guerra e Covid

Ultime notizie su Cronaca