Santa Sede: fake la richiesta di denaro per beatificare Moro

13 Aprile 2021
Lettura 1 min

“Nel mese di aprile 2018 questa Congregazione e’ stata informata che i promotori della Causa dell’onorevole Moro avevano autonomamente revocato al Sig. Nicola Giampaolo il mandato di postulatore per la fase diocesana provvedendo a nominarne uno nuovo”. Lo scrive la Congregazione delle Cause dei Santi in una lettera agli autori di Report riguardo all’inchiesta trasmessa ieri, nella quale Giampaolo ha affermato di aver ricevuto richieste finanziarie dal sottosegretario del dicastero vaticano, padre Boguslaw Turek, per favorire la Causa di beatificazione di Moro. “Va notato, pertanto, che la presunta richiesta finanziaria, non poteva essere avanzata al Sig. Giampaolo nel mese di giugno 2018, come egli asserisce, in quanto non era piu’ postulatore”, continua la Congregazione. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Usa, stop a Johnson&Johnson. 6 casi di trombosi

Prossimo Servizio

Europa paralizzata da blocco vaccini. Trombosi, Johnson&Johnson come Astrazeneca. Dosi consegnate ma già ferme

Ultime notizie su Cronaca

Allerta gialla ancora al Nord

Ancora piogge e temporali al nord , allerta gialla in quattro regioni. Un nuovo impulso perturbato, di origine atlantica, in rapido avvicinamento alle regioni settentrionali del nostro Paese, porterà ancora condizioni di

E Ciocca rilancia Miss Padania. Dopo 12 anni

Dopo 12 anni di stop, torna Miss Padania by Ciocca, il concorso che valorizza la bellezza dei valori e le tradizioni del Nord Italia. L’evento, fortemente voluto dall’europarlamentare della Lega Angelo Ciocca,
TornaSu

Don't Miss