San Marino, un terzo della popolazione non ha prenotato vaccino

Lettura 1 min

 – L’Istituto di sicurezza sociale sammarinese fa oggi un appello alla cittadinanza affinche’ entro lunedi’ si prenoti chi ancora non ha ottenuto il vaccino anti-Covid. “Il paradosso e’ questo: abbiamo il vaccino ma non abbiamo l’adesione”. Cosi’ la direttrice generale Alessandra Bruschi durante l’aggiornamento odierno della situazione pandemica sul Titano. “I vaccini scadono – ha detto – alcuni a luglio, altri ad agosto e poche dosi a settembre. Dobbiamo vaccinarci adesso altrimenti rischiamo di non avere piu’ la disponibilita’ del vaccino. Quello che preoccupa e’ che la gente non sta aderendo in maniera cosi’ importante”. Secondo i dati odierni risulta infatti che su 30mila potenziali vaccinabili, “circa 20.000 sono prenotati o vaccinati, manca all’appello – ha aggiunto Bruschi – un terzo della popolazione. La fascia 16-17 anni – ha sottolineato – risulta vaccinata al 50%. Si poteva fare di piu'”. I problemi principali emergono nella fascia 20-45 anni che stenta a procedere con la prenotazione. “Anche stamattina – ha aggiunto la direttrice Iss – abbiamo avuto i telefoni bollenti di persone dall’Italia e da tutta Europa che ci chiedono il vaccino, e’ un peccato”.

Photo by Thomas Haas 

Servizio Precedente

Le Regioni chiedono coprifuoco alle 23 e ristoranti anche al chiuso

Prossimo Servizio

LO STRANO PENSIERO UNICO NEOLIBERISTA A BRACCETTO COL SOVRANISMO ?

Ultime notizie su Cronaca