Rischio terapie intensive per non vaccinati fino a 85 volte superiore rispetto a terza dose

Lettura 1 min

 Il rischio di terapia intensiva per i non vaccinati rispetto a chi ha la terza dose è 85 volte maggiore per gli over 80, 12,8 volte maggiore per i 60-79, 6,1 volte maggiore per i 40-59enni. Sono i dati principali sull’efficacia dei vaccini contenuti nell’ultimo Report esteso dell’Istituto superiore di sanità. 

Servizio Precedente

Il 2022 nasce già zoppo. Bollette la nuova pandemia sociale

Prossimo Servizio

Comuni siciliani in dissesto perché non riescono a riscuotere le tasse? Per 193 enti ci mette la pezza il Governo

Ultime notizie su Cronaca