Quirinale, se tre senatori della Lega dicono che voteranno Bossi. Ma lo sussurrano in anonimato

Lettura 1 min

di Gianluca Comerio – Leggendo un articolo questa mattina del Corriere on.ine sull’argomento elezioni del Presidente della Repubblica mi hanno colpito molto le ultime due righe sulla lega, eccole citate: 
Nell’anonimato tre senatori del nord est indicano di votare Umberto Bossi, «perché è questo quello che vorrebbero i nostri elettori».
A prescindere dal fatto che trovo il dibattito sul Presidente Della Repubblica Italiana un palese tentativo di distogliere l’attenzione pubblica sui gravissimi problemi reali che attanagliano la Padania, come la sicurezza il costo della vita sempre più alto, il potere d’acquisto sempre più basso ecc… Mi sono soffermato qualche istante a riflettere sul fatto che ormai, chiunque osi pronunciare nomi o pensieri riconducibili alla Lega Nord (l’unica vera Lega), deve farlo mantenendo l’anonimato, come se fosse un informatore o un pentito di mafia. Credo che questo continuo rinnegare alternato alla solita indifferenza per la questione del Nord sia davvero molto triste. 

Servizio Precedente

Confesercenti: Rendere obbligatorio il vaccino, lo chiede l'emergenza. Non basta andare per gradi

Prossimo Servizio

Dal nucleare alla leva obbligatoria, Capitan mojito ne azzecca una?

Ultime notizie su Cronaca