Presidi: è già fuga dei neodirigenti dal Nord. Paura per nuovo lockdown

Lettura 1 min

Ricordate le immagini della stazione centrale con la folla che si accalcava verso i treni in partenza dalla stazione centrale di Milano dopo l’annuncio che la Lombardia sarebbe stata “blindata”? Era l’8 marzo scorso.

Oggi le notizie ricorrenti di contagi, il Veneto in primis, sta facendo fare retromarcia. “Molti dirigenti neo assunti stanno rinunciando all’incarico al Nord perché troppo lontani da casa non riuscendo ad ottenere l’avvicinamento. Alcuni di loro non vogliono rischiare un altro lockdown da soli, lontani dalla famiglia”. Lo ha riferito il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli.

Ci aspetta un autunno con scuole sterilizzate e senza docenti e dirigenti scolastici al Nord? Di sicuro non sarà assembramento.

Servizio Precedente

Ordinanza Fugatti per uccidere orso? In Puglia il cartello: Non si affitta ai trentini

Prossimo Servizio

VIDEO / Conoscevate le forze armate dei Black Lives Matter?

Ultime notizie su Cronaca