Polizia Postale, attenti alle raccolte fondi via web per Ucraina

Lettura 1 min

L’emergenza umanitaria sta generando una forte spinta dei cittadini e associazioni ad effettuare donazioni e disponibilità di accoglienza in favore del popolo Ucraino. Per questo motivo, ed al fine di evitare che qualche malintenzionato possa giovare della beneficenza e solidarietà dei cittadini e “intercettare” somme di denaro destinate a fini benefici, la Polizia Postale e delle Comunicazioni sta effettuando un’ampia attività di monitoraggio nel web. Inoltre, proprio per evitare che simili fenomeni possano ostacolare i cittadini nell’effettuare donazioni, la Polizia Postale e delle Comunicazioni fornisce alcuni semplici consigli, facendo osservare che le raccolte di fondi a scopo benefico vengono generalmente concordate con l’ente pubblico al quale la somma è destinata, che in genere la pubblicizza sulle sue pagine ufficiali; Pur essendo possibile che una raccolta fondi non autorizzata possa poi effettivamente giungere al destinatario indicato, è importante che il cittadino, prima di effettuare la donazione, verifichi se sulla pagina ufficiale del destinatario, vi siano le coordinate bancarie facendo attenzione alle richieste di versamento su carte di credito ricaricabili; In caso di dubbio contattare gli uffici della Polizia Postale e delle Comunicazioni sul territorio, facilmente rintracciabili sul web o rivolgersi al sito ufficiale della Polizia Postale e delle Comunicazioni www.commissariatodips.it per chiedere informazioni.

Servizio Precedente

Po ai minimi da 30 anni. A rischio il 30% della produzione nazionale. Mancano solo le cavallette...

Prossimo Servizio

Zelensky alle Camere: Mariupol come Genova rasa al suolo. Serve mediazione del Papa. E Draghi: Resistenza eroica contro ferocia Putin

Ultime notizie su Cronaca