Parigi, devastazioni e scontri in manifestazioni per precarietà e legge sulla sicurezza

Lettura 1 min

Gravi incidenti, feriti e arresti si sono registrati a Parigi durante due manifestazioni svoltesi nella capitale francese. In tutto il Paese, la mobilitazione contro la cosiddetta legge “Global Security” si è aggiunta a quella programmata per oggi per protestare contro la precarietà’. Ma a Parigi si sono verificate violenze. Diverse migliaia di persone, tra questi molti “gilet gialli” hanno marciato chiedendo maggiore libertà e stop alla precarietà.

Incendiati veicoli e distrutte panchine. Devastate le vetrine dei negozi, mentre ignoti si sarebbero introdotti all’interno di una filiale della Banque Populaire portando via documenti. Oltre ai poliziotti, oggetto di lancio di fumogeni e petardi, nelle vie di Parigi hanno lavorato i vigili del fuoco per spegnere i vari roghi appiccati. Secondo quanto riferito poco fa dal ministro dell’Interno Ge’rald Darmanin, 22 persone sono state arrestate. 

Servizio Precedente

Presidente Ordine dei Medici: Attenti a tamponi fai da te

Prossimo Servizio

COSE MAI VISTE – Il Viminale mobilita 70mila agenti per controllare se ci spostiamo per Natale

Ultime notizie su Cronaca