Open Arms, Salvini a processo a Palermo

Lettura 1 min

 È cominciata l’udienza preliminare del processo Open Arms che vede come indagato l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini per rifiuto d’atti d’ufficio e sequestro di persona. La vicenda riguarda il permesso negato per 6 giorni alla nave Open Arms, con s bordo 147 migranti, di attraccare in un porto italiano. Per la procura di Palermo, in aula rappresentata dal procuratore capo Francesco Lo Voi dall’aggiunto Marzia Sabella e dal sostituto Calogero Ferrara Matteo Salvini avrebbe agito in autonomia nel non concedere un porto sicuro alla nave con i migranti. Oggi la difesa rappresentata dall’avvocato Giulia Buongiorno concluderà con la discussione finale. Dopo di che il gip Lorenzo Iannelli si ritirerà in camera di consiglio per decidere se rinviare il giudizio o archiviare la posizione del senatore leghista. 

Servizio Precedente

Pressione fiscale al 43,1% ma va tutto bene

Prossimo Servizio

Non è una sorpresa il ritorno degli Stati nazionali

Ultime notizie su Cronaca