OMS boccia Fontana: non aprite 4 maggio! Ma 25 e 26 aprile nella regione più grave negozi aperti a differenza di Veneto, Trentino, Emilia Romagna, Friuli…

Lettura 1 min

“Mi pare che la richiesta della Lombardia sia di riaprire il 4 maggio indipendentemente dalle condizioni epidemiologiche. Non se lo può permettere, anche perché in questo momento ha una condizione epidemiologica di particolare gravità. Certamente in miglioramento, ma di particolare gravità. Tra i paesi europei la Lombardia è la regione che in questo momento ha maggiori problemi. Non l’Italia, ma la Lombardia”. Lo afferma Walter Ricciardi, rappresentante italiano nell’executive board dell’Organizzazione mondiale della sanità e consulente del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus, in un’intervista a ilcaffeonline.it.”Mi sembra non saggio – sottolinea Ricciardi – fare delle aperture a prescindere dalle valutazioni oggettive. I Paesi che come l’Austria e la Svezia stanno agendo senza tener conto di queste valutazioni penso che pagheranno un prezzo. Lo vedremo nelle prossime settimane”.

Ma c’è di più. Perché i negozi cosiddetti essenziali il 25 e 26 aprile in Lombardia resteranno aperti, a differenza di altre regioni dove invece i governatori hanno disposto la chiusura per il ponte. Dove? In Toscana, ad esempio, oltre che Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Emilia Romagna.

Servizio Precedente

Austria, la Costituzione federale che dà potere ai referendum

Prossimo Servizio

Nella Lombardia che ha fretta... morti civili 5 volte più che in guerra. Morti per fuoco "amico"?

Ultime notizie su Cronaca