Novavax arriva a fine gennaio

Lettura 1 min

“La prima tranche arrivera’ presumibilmente gia’ alla fine del mese di gennaio”. A dirlo, in un’intervista al Messaggero, il commissario straordinario, il generale Francesco Paolo Figliuolo, parlando del vaccino Novavax. Figliuolo poi spiega: “la Struttura commissariale, su indicazione del ministro della Salute, ha acquisito un quantitativo di farmaci antivirali orali del tipo Molnupiravir e Paxlovid, pari rispettivamente a 50 mila cicli di trattamento e 200 mila cicli di trattamento. Le prime dosi dei Molnupiravir (Merck), circa 12mila trattamenti, sono arrivate ieri, in anticipo sui tempi previsti. Mentre le prime consegne di Paxlovid (Pfizer) sono attese per febbraio-marzo 2022”. Mentre, sul fronte del contact tracing, il commissario afferma che “sono finora sei le Regioni (Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Sicilia) che hanno chiesto l’intervento delle Forze Armate. La Difesa – nell’ambito dell’operazione Athena – ha messo a disposizione team mobili e laboratori di biologia molecolare. Ad oggi, su richiesta delle ASL, il Comando Operativo di Vertice Interforze ha pianificato e gestito interventi presso 300 istituti scolastici effettuando oltre 12 mila tamponi”.

Servizio Precedente

Procura archivia caso Rackete: Libia non era porto sicuro

Prossimo Servizio

Cabina di regia: ok mascherine all'aperto. Nel pomeriggio le nuove disposizioni per frenare Omicron in Italia

Ultime notizie su Cronaca