Non aspettano Arcuri. Comune non riceve banchi monoposto, scuola e sindaco segano a metà i banchi a due posti

Lettura 1 min

Siamo già alla fine di settembre e dei banchi monoposto promessi dal commissario straordinario Domenico Arcuri non si vede l’ombra….

Insomma, i banchi monoposto non sono arrivati, e l’amministrazione comunale di Sellia Marina, centro della provincia di Catanzaro, ha deciso di fare di necessità virtù. I banchi a due posti (oltre 200) sono stati segati e divisi in due. Il piede mancante e’ stato sostituito con una spalletta di legno.

Amministrazione comunale e istituzioni scolastiche hanno lavorato all’unisono, decidendo, pero’, di rinviare l’apertura della scuola dal 24 al 28 settembre, proprio per completare questi interventi di emergenza. Una scelta, deliberata all’unanimita’ anche dal Consiglio d’Istituto, “scaturisce dall’esistenza di alcune problematiche ancora in essere”.

Tra queste, ha spiegato il sindaco Francesco Mauro, “la mancanza di fornitura dei banchi monoposto da parte del Ministero dell’Istruzione, l’assenza dell’assegnazione dell’organico necessario richiesto per predisporre il doppio turno della didattica, nonche’ la mancanza di fornitura dei moduli prefabbricati delle aule, che di fatto stava mettendo a rischio la frequenza in presenza di diverse decine dei nostri ragazzi”.

In assenza delle forniture e delle dotazioni, l’Amministrazione Comunale, in sinergia con l’Istituto Comprensivo, ha aggiunto Mauro, “si e’ resa parte diligente per far realizzare sia oltre 400 banchi monoposto, sia opere di ‘edilizia leggera’ per aumentare gli spazi disponibili per alcune aule”.

Photo by Greyson Joralemon

Servizio Precedente

Toti, Salvini e il calcio dell'asino di Fedro

Prossimo Servizio

Il richiamo di Mattarella: nei decreti Covid non infilate di tutto e di più...