Mini-lockdown, dai parrucchieri chiusi all’Esercito già in campo. De Luca al Viminale

Lettura 1 min

Prima ancora del varo del dpcm ministeriale che porta a nuove restrizioni, sono già pronti in caso di necessità pattugliamenti e militari in campo per verificare il rispetto delle norme, come l’obbligo delle mascherine, orari anticipati di chiusura di pub e ristoranti, strutture sportive e ricreative come teatri e cinema anche se il presidente dell’Anica, Francesco Rutelli, precisa che “il governo ci ha assicurato che al momento ciò non è all’ordine del giorno”.

Restrizioni sono già previste da un’ordinanza della Basilicata nel Potentino, fino al 13 ottobre per i comuni di Tramutola e Marsicovetere. E nel resto del Paese i controlli, per espressa richiesta del Viminale, saranno sempre piu’ stringenti. A mobilitarsi e’ stato anche il capo di gabinetto del ministero dell’Interno, Bruno Frattasi, che ha indirizzato una circolare ai prefetti allo scopo di adottare tutte le iniziative di propria competenza per limitare il rischio del contagio. Nella circolare si ribadisce “l’impegno delle Forze di polizia nell’assicurare il rispetto delle disposizioni anti-Covid attraverso i servizi di prevenzione generale che caratterizzano le attività di controllo del territorio, come anche la possibilità di controlli mirati in relazione ai luoghi urbani e alle fasce orarie di maggiore affollamento”. Se non bastasse, scenderanno in campo anche i militari.

Un piano ‘ad hoc’ potrebbe essere attuato in Campania, già chiesto dal governatore Vincenzo De Luca, che al Viminale incontrerà il ministro dell’Interno e il capo della Polizia. Ma anche Benevento attraverso il suo sindaco, Clemente Mastella, ha chiesto al Prefetto la presenza dell’esercito nel fine settimana anche nella sua città.

In apertura un’immagine  dell’operazione #StradeSicure a Roma  dalla pagina facebook dell’#Esercitoitaliano

Servizio Precedente

Napoli: possibilità di sconfitta a tavolino. Ecco documento Asl, contempla protocollo gare

Prossimo Servizio

Lega A “Juve-Napoli confermata domani alle 20.45”