Meloni rilancia: cosa fanno magistrati su scandalo mascherine da 100 milioni di euro?

Lettura 2 min

 ”Sugli scandali da 100 milioni di euro, con le mascherine comprate a 1.05 euro l’una dalla Cina, pure fallate, attraverso una società olandese mentre le istituzioni le stesse mascherine le pagavano 30 centesimi si può sapere dove sta la magistratura? La magistratura così attenta a tutto il resto, dove sta?”. A chiederselo è Giorgia Meloni, oggi in Sicilia per un comizio elettorale.

”Per noi non è stata una campagna elettorale facile. C’è una sinistra molto debole e molto aggressiva, che si è inventata di tutto e di più… Sente il potere che scivola via. Sono come quegli animali feriti molto aggressivi che si rivoltano con grande cattiveria… Dicono che siamo noi quelli che istigano all’odio ma non è così. Non troverete nessuno di destra noi che mette i libri a testa in giù, che agisca con cattiveria e istigazione all’odio… Noi abbiamo la forza delle nostre idee, loro non hanno più un’identità”. 

“Tre anni di giornalista infiltrato per mandare 10 minuti di video in onda nell’ultimo giorno di campagna elettorale per fare si’ che stesse sulle prime pagine nel giorno di silenzio elettorale e’ una polpetta avvelenata e in uno stato di diritto non accadrebbe”, ha aggiunto la presidente di FdI. “Continuo a chiedere ufficialmente al direttore di Fanpage di fornirmi le 100 ore di girato di cui loro dispongono perche’ mi interessa molto chiaramente sapere come si comportano amche i miei dirigenti”, “ho abbastanza esperienza per sapere che non mi posso fidare ciecamente di cio’ che viene tagliato e cucito su un video di 10 minuti”.

Servizio Precedente

ESCLUSIVO - Il ministero della Salute non riconosce la validità dei propri tamponi? Quelli fatti ai dipendenti non valgono per il rilascio del Green pass?

Prossimo Servizio

Puigdemont domenica in Sardegna, lunedì udienza su estradizione

Ultime notizie su Cronaca