MEDICI IN PENSIONE 72 ANNI. NEL DL BOLLETTE IL GOVERNO CI RIPROVA.

22 Aprile 2023
Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – La proposta bocciata pochi mesi fa di mantenere in servizio i medici fino a 72 anni rientra nel dl bollette. Come prevedibile le associazioni di categoria del personale medico non ci stanno a veder rientrare dalla finestra ciò che è stato messo alla porta.
Interviene Anaao Assomed.
“La proposta di mantenere i medici in servizio fino a 72 anni – commenta il Segretario Nazionale Anaao Assomed Pierino Di Silverio – già bocciata ben tre volte e ora riproposta nel decreto bollette, evidentemente sta molto a cuore a qualcuno, ma non certo ai cittadini e al servizio sanitario pubblico”.
“La nostra convinzione è che questa misura serva solo a far resistere delle vere e proprie lobby corporative pseudo universitarie o di altra natura che sono concausa dell’attuale stato del sistema. Invitiamo anche la cittadinanza a rendersi conto che non può essere assistita da medici che hanno già dato al sistema e che hanno il diritto di poter andare in pensione”.
“Si cerca di far rientrare dalla finestra ciò che era uscito dalla porta principale – denuncia Di Silverio – perché reputata misura inutile per rispondere al problema della carenza di personale. Ma davvero il Governo pensa di poter risolvere questo problema trattenendo i medici in corsia fino a 72 anni? Ribadiamo che non è in questo modo che si esce da una crisi così profonda!”
“Se davvero si vuole dare la possibilità di permanere in sevizio fino a 72 anni – è la provocazione di Di Silverio – allora si dica chiaramente che chi resta sveste i panni di professore o di primario e che sarà inserito nelle turnazioni infernali del Pronto Soccorso e dei reparti.
“Chiediamo al Governo – conclude Di Silverio – non solo di ritirare l’emendamento al decreto bollette che introduce questa possibilità, ma chiediamo anche di dare evidenti segnali di voler salvare e tutelare il Servizio sanitario pubblico”.

Gigi Cabrino nato a Casale Monferrato (AL) nel 1977, laureato in economia aziendale, in Teologia e specializzato in servizi socio sanitari, padre di quattro figli. Consigliere comunale a Villanova Monferrato per due mandati a cavallo del secolo scorso e a San Giorgio Monferrato dal 2019. Lavoro nella scuola pubblica da alcuni anni come insegnante prima e tra il personale non docente poi. Atleta di fondo e mezzofondo da sempre.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

E’ la giornata della Terra!

Prossimo Servizio

Ponte 25 aprile, fuga dalle città

Ultime notizie su Cronaca

Terzo mandato, fratelli coltelli

 Resta alta in maggioranza la tensione sul tema dell’ampliamento dei mandati per i governatori di regione, che la Lega vuole portare a tre, come previsto nei suoi emendamenti al decreto Elezioni, in
TornaSu

Don't Miss