Caso LFM, Manzoni: “C’è stata la riunione con Salvini”

13 Settembre 2020
Lettura 1 min

“C’e’ stata la riunione con … con Salvini, poi non mi sono fermato li’ a parlare con Calderoli, pero’ mi ha chiamato (…) perche’ da martedi’ a Roma, mi fa per martedi’ mattina incontriamo, incontriamo tutti i segretari politici”. Sono parole di Andrea Manzoni, il revisore contabile della Lega alla Camera arrestato nel caso Lombardia Film Commission, intercettate lo scorso 27 maggio e contenute in un’informativa della Gdf del 29 maggio, depositata assieme a migliaia di atti, consultati dall’ANSA. Per i pm in quei giorni Manzoni e l’altro contabile del partito Alberto Di Rubba, a causa del problema del licenziamento di un direttore di banca “compiacente”, che aveva avallato alcune operazioni sospette, avevano subito raggiunto “i piani altissimi della politica a Roma nelle giornate del 26 e 27 maggio”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Caso LFM, per pm i contabili infiltrati ai piani alti della politica e messi nel sottobosco da partito “per drenare soldi pubblici”

Prossimo Servizio

Di Maio: “Chi vincerà alle regionali avrà le chiavi dei nostri ospedali”

Ultime notizie su Cronaca

L’ipotesi del guasto nel down di Microsoft

A proposito del caos informatico che si sta verificando a livello globale – con utenti di Microsoft che non riescono ad accedere a diverse app e servizi, con effetti su trasporti banche e comunicazioni
TornaSu

Don't Miss