Leoni: “Giorgetti potrebbe dare sostegno a Conte. Magistratura? Aspettano il voto per dire dove sono i 49 milioni”

Lettura 1 min

In una intervista al Fatto Quotidiano, Giuseppe Leoni, storico fondatore della Lega, lancia dei sassi nello stagno. “Se Giorgetti avesse le
palle, fateglielo sapere, prende venti parlamentari va al gruppo misto e
garantisce la maggioranza…. Poi si fa dare il ministero delle
Riforme e attua le autonomie”.


Ma Giorgetti, secondo Leoni, non farà mai un passo simile, è “democristiano, anzi, “un ignavo”. Accanto a questo giudizio ruvido e sferzante, Leoni avanza una sua teoria, non prima di accusare Salvini di aver “scambiato il federalismo per il fascismo”, mentre oggi servirebbero
“partigiani armati di coraggio e responsabilità”. Ecco la teoria dell’ex parlamentare bossiano sui 49 milioni di euro: “Secondo me i magistrati sanno già dove sono finiti. Aspettano solo le prossime elezioni
e questo Salvini lo sa bene”. Teorie e complotti?

Servizio Precedente

Orban scarica l'Europa troppo lenta: vaccini dalla Cina

Prossimo Servizio

Cani anti Covid, progetto in aeroporto Cuneo

Ultime notizie su Cronaca