Lavrov: vicini ad accordo su status neutrale e garanzie sicurezza. Verso nuovo ordine mondiale

Lettura 1 min

 Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha riferito che Mosca e Kiev sono “vicine” ad un accordo sullo status neutrale dell’Ucraina e sulle garanzie di sicurezza, senza dare dettagli. Il ministro ha parlato in un’intervista a RBC.  ‘Il conflitto” in corso in Ucraina ”definirà l’ordine mondiale”. 

Lavrov ha ribadito che per la Russia i punti chiave nella trattativa con Kiev sono la sicurezza delle popolazioni russofone nell’est dell’Ucraina e la sua smilitarizzazione. Ma, parlando con il gruppo dei media russo Rbs, rilanciato da Reuters su Twitter, ha detto che anche “l’uso della lingua russa e la liberta’ di espressione sono importanti”. Per il ministro, alcune formulazioni di un accordo con l’Ucraina sono “vicine” a un’intesa, mentre lo status neutrale per Kiev viene “seriamente considerato”.

L’Occidente “non voleva una soluzione pacifica sulla questione delle garanzie di sicurezza” chieste dalla Russia.   La Svizzera “si è offerta di fare da mediatrice tra Mosca e Kiev”. 

Servizio Precedente

Verde E’ Popolare di Rotondi a congresso il 2 aprile a Roma

Prossimo Servizio

Tenere insieme “Roma Ladrona” con “Prima gli Italiani” non è difficile. E’ impossibile

Ultime notizie su Cronaca