La proposta delle Regioni, per vaccinati con contatti auto-sorveglianza e Ffp2

Lettura 1 min

 “Auto-sorveglianza e segnalazione a seguito di comparsa di sintomi e uso obbligatorio di FFP2 (o superiore) in tutti gli ambienti frequentati non necessitano di essere monitorati con test neanche alla fine dell’auto-sorveglianza”. E’ quanto si legge nella bozza di proposta per la ridefinizione di isolamento e quarantena e per la rimodulazione del contact tracing nei contesti ad elevata incidenza, redatta dalle Regioni e Province Autonome Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Toscana, PA di Trento e Veneto, che LaPresse ha visionato. Nella bozza si propone di azzerare la quarantena delle persone venute a contatto con un positivo. 

Servizio Precedente

Francia, 180mila casi nelle ultime 24 ore

Prossimo Servizio

Fedriga, meglio elezione presidente alla prima votazione. Berlusconi ha requisiti

Ultime notizie su Cronaca