Israele: già vaccinato l’8,8% della popolazione

Lettura 1 min

 Sono state somministrate finora piu’ di 10,3 milioni di dosi in 29 Paesi, secondo un conteggio di Bloomberg. Consegnare altri miliardi di dosi sara’ una delle piu’ grandi sfide logistiche mai affrontate. Nel mondo, la Cina, la prima a partire, e’ in testa con 4,5 milioni di vaccinazioni fatte (pari ad appena lo 0,32% della popolazione). Seguono gli Usa e, a distanza maggiore, la Gran Bretagna e la Russia. In rapporto al numero di abitanti, Israele e’ la nazione con maggior capacita’: 800 mila persone vaccinate per una percentuale pari all’8,8% della popolazione.

La campagna di vaccinazioni negli Stati Uniti e’ iniziata il 14 dicembre con gli operatori sanitari, e finora sono state somministrate 3,17 milioni di dosi (0,97% della popolazione), secondo i dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

In tutti gli Stati Uniti, l’1% della popolazione e’ stata vaccinata e il 26% delle iniezioni distribuite agli Stati sono state somministrate. In Gran Bretagna sono state vaccinate 947.206 persone, pari all’1,42% della popolazione. In Russia, Sputnik V e’ stato inoculato a 440 mila persone (lo 0,3% della popolazione).

Servizio Precedente

VIDEO - Botti da orbi. Strage di uccelli a Roma. Dov'erano i 70mila agenti promessi dal Viminale?

Prossimo Servizio

Concerti Capodanno. A Vienna con Muti e Wiener Philarmoniker a volto scoperto, alla Fenice con mascherina

Ultime notizie su Cronaca