In soffitta dall’estate? Macchè. L’Ue proroga l’uso del Green pass fino a giugno 2023

Lettura 2 min

Oltre alla proroga del regolamento Ue sui certificati Covid digitali (il nostro Green pass) fino a giugno 2023, la Commissione europea ha proposto oggi anche alcune modifiche da inserire nel regolamento sul grenn pass. Tra esse vi è quella di “includere test antigenici di laboratorio di alta qualità tra i tipi di test per i quali può essere rilasciato un certificato di test.

“Ciò mira ad ampliare la portata dei tipi di test diagnostici in un momento in cui i test Covid-19 sono molto richiesti”, scrive la Commissione in una nota. Altre modifiche sono volte a “garantire che i certificati di vaccinazione contengano il numero complessivo corretto di dosi somministrate in qualsiasi Stato membro e non solo nello Stato membro che rilascia il certificato. Questo per affrontare le preoccupazioni pratiche sollevate dai cittadini in merito ai certificati che indicano un numero errato di dosi quando ricevono dosi di vaccino in diversi Stati membri. Per garantire che i certificati possano essere rilasciati alle persone che partecipano a sperimentazioni cliniche per i vaccini contro il Covid-19: il Green pass rilasciato ai partecipanti alla sperimentazione può quindi essere accettato da altri Stati membri. Questa misura mira a incoraggiare lo sviluppo e lo studio continui di vaccini contro Covid-19″.

 “L’uso domestico dei certificati digitali Covid dell’Ue – continua la nota – resta una questione di decisione degli Stati membri. La legislazione dell’Ue sul certificato Covid digitale dell’Ue non prescrive né vieta l’uso domestico del certificato Covid digitale dell’Ue (ad esempio per l’accesso a eventi o ristoranti). Allo stesso tempo, qualora uno Stato membro istituisca un sistema di certificato Covid-19 per scopi nazionali, dovrebbe continuare a garantire che anche il certificato digitale Covid-19 dell’Ue sia pienamente accettato per tali scopi. Oltre a ciò, la Commissione incoraggia anche gli Stati membri ad allineare i loro periodi di validità nazionali con il periodo di validità stabilito a livello dell’Ue ai fini del viaggio”. 

Servizio Precedente

Insurrezione antivaccino blocca il Canada. Presto in Occidente la rivoluzione dei "senza denti" in cerca di partito

Prossimo Servizio

Sciopero gestori piscine, travolti da pandemia e caro bollette

Ultime notizie su Cronaca