Il vescovo di Kiev: militari russi hanno rubato calice di San Wojtyla

Lettura 1 min

Il seminario teologico cattolico romano di Vorzel, nella regione di Kiev, e’ stato saccheggiato dai militari russi che hanno rubato tutto cio’ che poteva essere venduto, compreso un calice commemorativo della Santa Messa celebrata da Papa Giovanni Paolo II nel 2001 durante una visita in Ucraina. Lo ha annunciato il Vescovo della diocesi di Kyiv-Zhytomyr, Vitaliy Kryvytskyi, su Facebook , citato da Ukrinform. “I predoni, con attrezzature pesanti, hanno aperto i cancelli per entrare nel seminario. Hanno tirato fuori quasi tutto cio’ che puo’ essere venduto: condizionatori d’aria, lavatrici, computer, router, attrezzature da cucina, fino alle vecchie scarpe da ginnastica del rettore. Sono stati trafugati anche alcuni oggetti liturgici”, ha scritto il Vescovo

Servizio Precedente

Italia in preallerta per il gas. Si preparano gli stoccaggi

Prossimo Servizio

Presidenziali Francia – Primo turno, Macron davanti a Le Pen

Ultime notizie su Cronaca