Il Sud non è capace di spendere il Superbonus. “Confusione negli uffici”

Lettura 1 min

Al Sud c’e’ il rischio che il superbonus non vada bene come dovrebbe, ed e’ per questo che bisogna intervenire. Cosi’ la ministra per il Sud e la coesione territoriale Mara Carfagna sul Sole 24 Ore parla del superbonus al 110%, facendo presente che e’ necessario modificare “alcune procedure che non consentono a enti e imprese di correre ad armi pari con i loro omologhi del centro-nord“. Il superbonus del 110% vale 18 miliardi e 720 milioni a livello nazionale “mentre l’analisi storica ci dice che al Sud e’ assorbibile solo il 9% quindi 1,7 miliardi”. “Dobbiamo evitare che il superbonus resti inaccessibile a milioni di cittadini – osserva – e per farlo bisogna riformare gli iter procedimentali che possono incidere di piu’ dove c’e’ una macchina amministrativa meno agile. Debolezza amministrativa degli uffici tecnici dei Comuni e confusione accumulata negli anni tra piani urbanistici e condoni: su questo stiamo lavorando anche con un focus specifico sulle Pa meridionali”. 

Servizio Precedente

Italia, la danza immobile di un Paese al bivio. La paura come strumento di consenso

Prossimo Servizio

Il giornalismo ha sempre un "fuori sacco" nel cuore

Ultime notizie su Cronaca