Il Belgio chiude le spiagge ai turisti della domenica

Lettura 1 min

Paese che vai usanze che trovi. Il Belgio, per esempio! Molte località hanno deciso di alzare le barriere anticovid, tradotto: chiudere la spiagge ai vacanzieri “mordi e fuggi”, al turismo di un giorno.

Diverse città fiamminghe e località balneari della costa belga hanno così deciso di vietare i litorali ai “turisti di un giorno” a causa del mancato rispetto delle misure contro anti Covid. In particolare, i comuni di Knokke-Heist e Blankenberge, fa sapere Askanews, hanno spiegato che questa decisione è stata presa per “garantire la sicurezza pubblica” della città. In particolare, molti si rifiutavano di indossare la mascherina i spiaggia e in alcuni casi sono scoppiate anche delle risse tra vacanzieri.

Chissà se un provvedimento simile fosse stato adottato sui nostri litorali, quante proteste e quali reazioni avrebbe suscitato. Il Belgio ha avuto coraggio. (red)

Servizio Precedente

La "Signora Cecioni" che ha cambiato con ironia tv e teatro

Prossimo Servizio

Lo stipendio da parlamentare non basta: cinque deputati hanno preso il bonus di 600 euro

Ultime notizie su Cronaca