I medici: delusione, è un mese che avvertivamo

12 Marzo 2021
Lettura 1 min

Sulla situazione Covid in Italia “avvertiamo profonda delusione perché certe cose le avevamo già preannunciate 4 settimane fa e come al solito arriviamo in ritardo. Era già prevedibile dall’analisi delle curve che saremo arrivati a 25mila casi al giorno all’inizio di marzo e sarebbero di conseguenza aumentati i ricoveri”. Lo afferma Carlo Palermo, segretario nazionale del sindacato dei medici Anaao Assomed, a Radio Cusano Campus. “Io capisco che sia difficile guidare il vascello Italia tra Scilla e Cariddi, tra il disastro sanitario e quello economico-sociale, però delle scelte anche difficili vanno fatte, soprattutto in un contesto attuale in cui vediamo la luce in fondo al tunnel. Capisco il dolore di chiudere le scuole, di costringere tutti alla dad, le conseguenze pedagogiche che questo determinerà sui bambini in particolare, ma forse non abbiamo tante altre scelte. 2-3 settimane di zona rossa è il prezzo minore che possiamo pagare ad un’epidemia che altrimenti ci costringerà a ripetuti stop&go”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Al galoppo verso il lockdown. 16 Regioni in rosso da lunedì

Prossimo Servizio

Sindaco Sala “molla” il Pd. “Sto con i Verdi europei”

Ultime notizie su Cronaca

Perquisita Fondazione Olimpiadi Milano-Cortina

 Tre affidamenti “opachi” in cambio di soldi e un’auto, il sospetto su altre procedure adottate per la scelta di fornitori e sponsor in campo digitale e per alcune assunzioni di dipendenti della
TornaSu

Don't Miss