I medici contro Boris Johnson: non abbandonare restrizioni con variante in corsa

Lettura 1 min

La decisione del governo britannico di abbandonare le restrizioni anti Covid a partire dal 19 luglio e’ “irresponsabile” secondo l’associazione dei medici britannica (Bma). Secondo l’associazione, la decisione del primo ministro Boris Johnson di procedere con le riaperture nonostante l’ormai costante aumento dei contagi giornalieri da Covid-19 rischia di avere “conseguenze potenzialmente devastanti”. Il presidente della Bma, Chaand Nagpaul, ha affermato che “la Bma ha ripetutamente messo in guardia il governo circa i rischi del crescente tasso di contagio nel Paese, e il devastante impatto che i ricoveri ospedalieri da Covid-19 continuano ad avere sul sistema sanitario”. “Il primo ministro ha ripetutamente sottolineato l’importanza di un approccio lento e cauto”, ha affermato, “ma in realta’ il governo sta gettando la cautela al vento abbandonando tutte le restrizioni con un colpo di spugna, con conseguenze potenzialmente devastanti”. 

Servizio Precedente

Contagi vicino al raddoppio. Barriera del vaccino alla prova del nove

Prossimo Servizio

Grande Nord e Paragone alternativa ai soliti poli. Gremmo: diventino la voce del popolo lumbard, riscatto dei quartieri di Milano

Ultime notizie su Cronaca