I conti che non tornano. Le regioni hanno usato solo il 20% del vaccino Astrazeneca ricevuto

Lettura 1 min

A prescindere dal recente annunciato taglio tra il 10 e il 15% di dosi sull’ultima fornitura, le Regioni stanno utilizzando ancora poco le fiale del vaccino AstraZeneca gia’ arrivate, secondo elaborazioni Sky Tg24 su dati del ministero della Salute. Su oltre 542 mila dosi arrivate in Italia entro il 13 febbraio ne sono state impiegate poco piu’ di 110 mila, circa il 20% (dato aggiornato ad oggi), riferisce Alessandro Marenzi che conduce la striscia quotidiana ‘I numeri (Rpt: numeri) della pandemia’ su Sky.

Tra le Regioni piu’ virtuose la Toscana, che ha utilizzato il 96% delle dosi di AstraZeneca ricevute, mentre l’Emilia Romagna, l’Umbria e la Provincia autonoma di Trento hanno utilizzato il vaccino anglo-svedese solo in minima parte. La Regione piu’ popolosa, la Lombardia, ha ricevuto dal 13 febbraio – 9 giorni fa – 90 mila dosi e ne ha somministrate 18.137, il 19,95%, comunque non tra le peggiori performance. Il Lazio, altro esempio fornito da Sky Tg24, ha somministrato finora 19.928 dosi di AstraZeneca, il 38,03% di quelle ricevute.

Servizio Precedente

Europa amica? Gentiloni, Italia non si illuda ma taglio del debito è all'orizzonte

Prossimo Servizio

Nei ristoranti 11,5 miliardi di cibi e vini invenduti. Coldiretti: impatto a valanga su made in Italy

Ultime notizie su Cronaca