Gli Usa aspettano la quarta ondata, “sarà un uragano categoria cinque”

Lettura 1 min

 Gli Stati Uniti saranno attraversati da una quarta ondata di contagi con un impatto paragonabile, rispetto al resto del mondo, a un uragano “categoria cinque”, cioe’ la piu’ alta. E’ la previsione di Michael Osterholm, direttore del centro ricerche malattie infettive dell’Universita’ del Minnesota. “A questo punto – ha spiegato in un’intervista alla Nbc – vedremo nelle prossime due settimane il numero piu’ alto di contagi dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda gli Stati Uniti siamo solo all’inizio di questo nuovo picco”. Osterholm parla di una “quarta ondata” cominciata nel Midwest. “Il Michigan – ha spiegato il ricercatore – ha registrato 8.400 nuovi casi sabato, stiamo vedendo un numero crescente di contagi gravi e ricoveri tra persone non vaccinate che hanno tra i 30 e i 50 anni”. Secondo i dati della Johns Hopkins University, nelle ultime ventiquattr’ore negli Stati Uniti ci sono stati 62.154 nuovi casi, cifra che porta a 30 milioni e 673 mila il numero dei positivi dall’inizio della pandemia. I morti sono 554.781.

Servizio Precedente

Figlio caposcorta di Moro: dopo 40 anni le BR raccontino la verità

Prossimo Servizio

Sileri e l'altalena su Astrazeneza: Magari ripensarci per giovani e donne

Ultime notizie su Cronaca