Gli Stati Uniti vanno a fuoco. Come mai gli incendi si fermano al confine con il Canada?

Lettura 1 min

di Davide Parente – Gli Stati Uniti stanno andando a fuoco, mai si era vista una concentrazione simile di incendi in tutta la zona occidentale. Tra le molte notizie pubblicate dai media americani ci sono molte mappe con la concentrazione del disastro. Ed in molti, sui social, fonte inesorabile di dubbi cosmici, di tesi stravaganti in molti casi, da qualche giorno, si stanno chiedendo: “Perchè gli incendi non sconfinano in Canada?”

In questa mappa, postata da alcuni utenti, sono evidenziati probabilmente solo i casi negli Stati Uniti, e ovviamente, non può bastare per avvalere la tesi.

Ma se si fa una ricerca tra le news, in effetti non si trovano tracce di incendi gravi recenti in Canada. Si trovano invece molte segnalazioni ed allerte sui fumi provenienti dai focolai americani che stanno varcando il suolo canadese. E questo rafforza la domanda: Come mai gli incendi si fermano al confine?

A questo dubbio risponde il National Post, ma che non convince, a parer mio, in toto: il Canada non è stato colpito dagli incendi grazie ad alcune piogge e alle “misure di lockdown“.


Servizio Precedente

Italia post Covid. Crollano acquisti benessere. -14% da 2018

Prossimo Servizio

Francia. Ragazzine si ribellano a regole abbigliamento scuola: si presentano scollate ed in minigonna

Ultime notizie su Cronaca