Germania, autosufficienti coi vaccini dal 2022

Lettura 1 min

 Dal 2022 l’approvvigionamento di vaccini in Germania sara’ garantito esclusivamente attraverso le capacita’ di produzione nazionali. Lo ha detto il commissario governativo per i vaccini, Christoph Krupp, ai media del gruppo Funke. A tal fine, ha riferito Krupp, una “task force sviluppera’ entro maggio un programma per le capacita’ di produzione in Germania a partire dal 2022”. L’obiettivo e’ espandere la produzione di vaccini e garantirli a lungo termine per il fabbisogno nazionale. L’attenzione si concentrera’ sulle nuove tecnologie come i vaccini a mRNA di cui si occupano, in particolare, i produttori tedeschi BioNTech e Curevac. “Ma anche Johnson&Johnson e Astrazeneca vogliono avviare la loro produzione in Germania”, ha affermato Krupp. “Serve una rete di aziende che eseguano le varie fasi della produzione”, ha spiegato il commissario governativo. Secondo Krupp, deve essere presa in considerazione l’intera catena di realizzazione del prodotto: dall’approvvigionamento delle materie prime alla preparazione delle dosi vaccinali, sino alla consegna dei sottoprodotti e degli accessori necessari per la vaccinazione.

Servizio Precedente

Chiesa italiana, dove sei? Dai papi lombardo veneti ai papi stranieri...

Prossimo Servizio

La promessa di Figliuolo: 500mila dosi al giorno, entro settembre tutti vaccinati. Immunità di gregge per l'autunno?

Ultime notizie su Cronaca