Fondi Lega: Sostegni patteggia 4 anni e 10 mesi. “Se c’entra partito lo diranno i giudici”

Lettura 3 min

 “Io direttamente non ho avuto rapporti con loro, quindi se indirettamente ci sono stati saranno i giudici a stabilirlo”. Cosi’ Luca Sostegni, presunto prestanome nel caso Lfc (Lombardia Film Commision) che oggi ha patteggiato, ha risposto ai cronisti che gli hanno chiesto se la Lega e’ coinvolta in questa vicenda. E sulla possibilita’ che parte dei soldi raccolti dai contabili Di Rubba e Manzoni siano finiti al partito, Sostegni ha risposto: “Puo’ darsi, io non lo escludo, pero’ non posso neanche … mi piace parlare delle cose che so, io non li ho visti quei soldi”. E ancora: “Mi sono sentito usato in un gioco molto piu’ grande di me, ora altri dovranno chiarire”. 

 “Ritengo di averne avute di responsabilita’ – ha aggiunto Sostegni – ma penso di averne avute marginalmente, anche perche’ chi se ne e’ approfittato maggiormente sono stati Di Rubba e Manzoni, lo si sa benissimo”. Per Sostegni Di Rubba e Manzoni hanno “orchestrato tutto” e “anche Scillieri ha la sua parte – ha aggiunto – io non posso sapere se c’e’ qualcun’altro, dalle mie informazioni finisce li'”. E ha chiarito: “Io piu’ che altro i contatti li ho avuti con Scillieri piu’ che con Di Rubba e Manzoni, Scillieri alla fine e’ stato quello che in tutti i modi ha cercato di soddisfare le mie esigenze che poi erano quelle che erano state concordate, gli altri due assolutamente no. Fra i tre Scillieri e’ stato sicuramente il piu’ onesto”. Con Di Rubba e Manzoni ha detto di aver partecipato ad “un solo incontro”, perche’ era Scillieri che teneva “i rapporti con loro”. “Io andavo a chiedere a Scillieri 100 euro per tornare in Toscana – ha raccontato ancora – e poi ho saputo che avevo 1,5 milioni intestati a me in Svizzera, non sapevo che quei soldi erano su un mio conto”. E sull’imprenditore arrestato Barachetti ha detto: “L’ho conosciuto per la storia della ristrutturazione del capannone”. A chi gli ha chiesto perche’ a lui non diedero i 30mila euro che chiedeva e Barachetti, invece, avrebbe incassato 2 milioni dalla Lega, Sostegni ha risposto: “Io non sono un uomo diretto e Barachetti si’, c’erano uomini diretti al servizio della Lega, penso sia alla luce del sole”. E ancora: “Dei soldi alla Lega per la campagna elettorale se ne parlava in maniera scherzosa (con Scillieri, ndr) e se fosse una verita’ solo lui puo’ saperlo, io non me la sento di dare certezza”. Ha spiegato pure di essere “ancora molto spaventato, sto tremando al solo pensiero che potro’ tornare dentro”. Alla fine “me la sono un po’ cercata, ma penso – ha detto – che alla fine chi viene castigato e’ la persona con meno responsabilita'”. Testimoniera’ nel processo agli altri arrestati? “Di questo – ha risposto – ne parleremo con l’avvocato e vedremo quale sara’ la migliore strategia”. 

Servizio Precedente

Davvero la variante Covid del Sudafrica rende inutili i vaccini ?

Prossimo Servizio

Novara, fisioterapista non riceve pazienti con vaccino anti Covid: "Siete contagiosi per 42 giorni". L'approvazione dai Novax

Ultime notizie su Cronaca