Finanza, sequestro di 780 milioni di euro ad Airbnb: “Non ha versato la cedolare secca”

7 Novembre 2023
Lettura 1 min

 I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno compiuto un sequestro preventivo emesso dal GIP presso il Tribunale di Milano di quasi 780 milioni di euro alla societa’ di diritto irlandese Airbnb titolare dell’omonima piattaforma di intermediazione di affitti brevi, nonche’ di tre persone fisiche indagate, che hanno rivestito cariche di amministrazione all’interno della medesima impresa estera, negli anni dal 2017 al 2021. L’esecuzione del provvedimento cautelare giunge al termine delle indagini condotte dal Dipartimento II di questa Procura sulla base delle risultanze della verifica fiscale svolta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Milano nei confronti della societa’ estera, da cui e’ emerso che la stessa, con riguardo alle attivita’ condotte sul territorio italiano, non ha versato (in qualita’ di sostituto d’imposta) la “cedolare secca” su canoni di locazione breve per 3,7 miliardi corrisposti nel periodo 2017-2021 dagli ospiti delle strutture ricettive pubblicizzate dalla piattaforma, a fronte delle prenotazioni effettuate, importi successivamente retrocessi ai proprietari degli immobili (host), al netto della commissione addebitata per l’utilizzo della relativa infrastruttura digitale.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

RETE TIM AGLI AMERICANI DI KKR: CON BUONA PACE DEL GOVERNO DELL’ INTERESSE “NAZIONALE”?

Prossimo Servizio

I sovranisti di Vox – Gli amici di Salvini e Meloni, contro amnistia per gli indipendentisti catalani

Ultime notizie su Cronaca

Il balletto del Superbonus

Il decreto Superbonus, su cui il governo ha posto la fiducia al Senato, è passato con il voto a favore di tutti i gruppi di maggioranza. La fiducia è stata approvata con 101
TornaSu