Festa Unità, prima invitano parlamentare FdI poi lo rifiutano. Spunta foto che imbarazza

Lettura 1 min

Il parlamentare Galeazzo Bignami “non può essere gradito ospite alla festa del Pd” e indicando lui Fdi ha voluto compiere “una provocazione”. La segreteria dem motiva così la decisione di fare dietrofront sulla partecipazione di Bignami alla festa nazionale dell’Unità che aprirà i battenti stasera a Bologna: ad intervenire con una nota sono Maria Pia Pizzolante (responsabile nazionale delle Feste) e Stefano Vaccari (responsabile Organizzazione nella segreteria di Enrico Letta). Proprio Pizzolante e Vaccari, pochi giorni fa, sono arrivati a Bologna per presentare la kermesse nazionale: nel programma distribuito in quell’occasione è spuntato il nome di Bignami e a sinistra sono subito partite le bordate contro il Pd. Nel corso della festa “è previsto un dibattito sul tema delle riforme istituzionali- scrivono oggi i due dirigenti dem- sul quale è doveroso confrontarsi con le principali forze parlamentari”. Fdi, però, “ci ha risposto con una provocazione: chi si fa ritrarre con la divisa nazista o realizza filmati mentre passa in rassegna nomi e cognomi di famiglie di origine straniera sui citofoni delle case popolari, sono fatti realmente accaduti, proprio a Bologna- affermano Pizzolante e Vaccari- evidentemente non può essere gradito ospite alla festa del Pd, che ha nel proprio Dna quei valori antifascisti che sono alla base della Repubblica fondata sulla Resistenza”. 

Servizio Precedente

GIMBE: ESTENSIONE GREEN PASS A 12 MESI NON BASATA SU EVIDENZE SCIENTIFICHE. NON CONVINCE IL PIANO SCUOLA

Prossimo Servizio

LA LEGA NON CE L’HA PIU’ (DURO) – Da Pontida alla “moderna” Formello. Alberto da Giussano sostituto da Maripara, la divinità fallica Priapo con gli attributi tagliati

Ultime notizie su Cronaca