Estate italiana, dal Telepass agli hotel rincari fuori controllo

2 Luglio 2024
Lettura 1 min

TELEPASS, biglietti aerei, hotel, stabilimenti balneari: per gli italiani, vacanze all’insegna dei rincari a 360 gradi. Lo denuncia il Codacons, che diffonde oggi uno studio sui ‘prezzi pazzi’ che caratterizzano le vacanze estive 2024. La prima brutta notizia arriva per chi si sposterà in auto: dal prossimo 1 luglio aumentano infatti le tariffe del TELEPASS, con l’offerta Base che passerà da 1,83 a 3,90 al mese (+113%), la Easy che passa da 2,50 a 4,64 euro al mese (+85,6%), la Plus da 3 a 4,90 euro al mese (+63,3%). Più cari anche pedaggi e parchimetri, saliti nell’ultimo mese del +2,1% su base annua. I prezzi dei biglietti aerei nazionali sono aumentati in un solo mese del 24,4%, +7,3% quelli internazionali, mentre i treni segnano un +9,3% sul 2023, ma se si considerano solo le tariffe dei voli per la settimana centrale di agosto con destinazione le principali località di mare italiane ed estere, i rincari sono nell’ordine del +20% rispetto l’estate 2023. Altra nota dolente è quella relativa agli alloggi: i listini di hotel, case vacanze, b&b e strutture ricettive in genere, sempre per il periodo di agosto, registrano nelle principali località italiane aumenti compresi tra il +15% e il +25%.

Questo anche per effetto dei ”prezzi dinamici” (simili a quelli degli aerei) adottati da un numero crescente di strutture: al crescere della domanda, le tariffe dei soggiorni salgono in modo automatico. Più contenuti i rincari degli stabilimenti balneari, nell’ordine del +5% ad agosto, e di parchi, musei e giardini, saliti nell’ultimo mese del +2,1%.

E nell’estate 2024 non mancano le sorprese legate ai prezzi sempre più fuori controllo: il monitoraggio del Codacons evidenzia infatti come un soggiorno di una settimana per due persone, dal 10 al 17 agosto, possa arrivare a costare 77.504 euro se si sceglie una villa esclusiva a Positano, 63.307 euro a Pula (Sardegna), 54.344 euro per una suite presidenziale in una struttura di Bressanone, 39.242 per una settimana su uno yacht privato a Porto Cervo, 37.492 euro per una villa a Taormina, 30.124 euro per uno chalet a Ortisei. Se poi si intende raggiungere una località di mare esotica e remota, meglio verificare prima le disponibilità sul proprio conto corrente: un biglietto aereo da Roma a Port Moresby (Papua Nuova Guinea) può arrivare a costare ad agosto, a seconda del vettore scelto e delle coincidenze, 19.640 euro; fino a 15.970 euro il volo per Honiara (isola di Guadalcanal), 15.152 euro quello per Apia (isola di Samoa), conclude il Codacons.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Autonomia – Zaia chiede la trattativa su 9 materie. “Partiamo dall’accordo con Gentiloni del 2017. Spero che anche il Sud si muova”

Prossimo Servizio

Autonomia – Ministro Musumeci contro Zaia: Richiesta competenze precoce. La replica: E’ legge dello Stato. Intanto Campania, Emilia Romagna, Puglia e Toscana

Ultime notizie su Cronaca

Turismo, rincari lasciano a casa tante famiglie

I rincari del settore turistico pesano come un macigno sulle vacanze estive degli italiani, spingendo una fetta crescente di popolazione a rinunciare del tutto alle partenze e determinando un aumento della spesa

L’ipotesi del guasto nel down di Microsoft

A proposito del caos informatico che si sta verificando a livello globale – con utenti di Microsoft che non riescono ad accedere a diverse app e servizi, con effetti su trasporti banche e comunicazioni
TornaSu