E anche Napoli vaccina gli over 80 prima di Milano

Lettura 2 min

Il Lazio è già partito. Ora tocca alla Campania che fa sapere: i primi 800 anziani con più di 80 anni residenti sul territorio dell’Asl Napoli 2 NORD si sottoporranno da mercoledì a vaccinazione nei sedici centri vaccinali straordinari allestiti dall’Azienda Sanitaria. Per essere più vicini ai cittadini, si legge in una nota Asl, “è stata richiesta la collaborazione con i Comuni del territorio, allestendo punti per la vaccinazione in luoghi destinati alla cultura, allo sport o nei pressi di parrocchie”.

Come in Lombardia, insomma…

“Si tratta – spiega Antonio d’Amore, Direttore generale dell’ASL Na 2 NORD – di un primo esempio di ciò che vedremo nelle prossime settimane sul nostro territorio. Stiamo dialogando in modo proficuo con i Comuni, che ringrazio per la pronta disponibilità evidenziata, per far entrare la vaccinazione sui territori, utilizzando luoghi che appartengono alle Comunità. Quanto più riusciremo in questa operazione, tanto più assisteremo ad una massiccia adesione dei cittadini alla campagna e ad una disponibilità degli anziani ad uscire di casa per recarsi presso il punto vaccinale. Per accogliere al meglio i nostri anziani, a ciascuno sarà offerta una bottiglietta di acqua e delle caramelle”.

Il piano organizzativo dell’Asl prevede di calendarizzare per i primi giorni di attività circa 800 vaccinazioni al giorno per i pazienti ottantenni, mentre, una volta a regime, si prevede di vaccinare oltre 2500 persone al giorno nella fascia di età over80. L’obiettivo dell’Azienda, compatibilmente con la puntualità delle consegne dei vaccini, è quello di completare la vaccinazione all’intera popolazione di ultraottantenni entro la metà di marzo.

Photo by A.R.T.Paola

Servizio Precedente

E' la volta che Speranza se ne va? Il ministro saluta le Regioni

Prossimo Servizio

Emissioni zero per il cibo? Il Nord intanto spreca meno del Sud

Ultime notizie su Cronaca