Dopo i tassisti i treni. Uno sciopero tira l’altro. Domenica 10 luglio in Lombardia stop su Trenord e collegamenti per Malpensa

Lettura 2 min

E’ iniziato alle 8 di questa mattina lo sciopero nazionale di 48 ore dei tassisti contro l’articolo 10 del ddl Concorrenza che prevede l’adeguamento dell’offerta di servizi alle applicazioni web che connettono conducenti e utenti. E’ prevista una manifestazione a Roma, con le auto bianche che da piazza della Repubblica sfileranno fino a piazza Venezia. Ieri l’incontro tra la viceministra delle Infrastrutture e della Mobilita’ sostenibile, Teresa Bellanova, e i sindacati dei taxisti non e’ riuscito a scongiurare la protesta contro i tentativi di liberalizzazione del settore intrapresi dal governo. 

 Domenica 10 luglio, a causa di uno sciopero indetto dalle rappresentanze sindacali unitarie di Trenord, “per l’intera giornata in Lombardia i treni regionali, suburbani e il collegamento aeroportuale Malpensa Express potranno subire limitazioni e cancellazioni”, fa sapere una nota della società, precisando che “trattandosi di un’agitazione sindacale indetta in un giorno festivo, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, l’azienda non potrà attuare alcun servizio minimo di garanzia”. A causa dello sciopero, quindi, domenica non saranno garantiti i collegamenti verso Arona Air Show 2022 – che si terrà ad Arona nei giorni 9 e 10 luglio – il Lago di Garda e le destinazioni turistiche. Saranno previsti autobus sostitutivi, senza fermate intermedie, per eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (da via Paleocapa, 1) e Malpensa Aeroporto T1 e tra Stabio e Malpensa Aeroporto T1. Trenord consiglia ai clienti “prima di mettersi in viaggio, di verificare le informazioni disponibili sulle corse di proprio interesse e di seguire gli aggiornamenti sulla circolazione comunicati in tempo reale sul sito e sull’app” dell’azienda, oltre a “prestare attenzione agli annunci sonori e agli avvisi diffusi sui monitor nelle stazioni”.

Servizio Precedente

Calzaturiero, segnali di ripresa ma l'export frena per la guerra

Prossimo Servizio

La prima preoccupazione dei tedeschi: non morire di freddo quest'inverno

Ultime notizie su Cronaca