Divisione delle regioni: utile per disunire la possibile protesta?

Lettura 1 min

di Weltanschauung Italia – La divisione in regioni ha lo scopo di disunire la protesta. Ognuno guarderà al proprio orticello, c’è chi, vedendo che l’altro sta peggio, sopporterà le proprie misure, e si riterrà fortunato, anzi ringrazierà. C’è chi se la passa male, ma sarà isolato, non avrà il supporto degli altri, che cominceranno a stare zitti e farsi gli affari propri. Chi starà male, avrà inoltre l’esempio del vicino che se la passa meno peggio, e spererà di poter diventare come lui, visto che a lui queste possibilità vengono concesse. E sono quindi reali, effettive, concrete. La frantumazione, e quindi l’indebolimento, della protesta, è certamente alla base di questa nuova strategia, che, come ogni strategia in guerra, ha il solo compito di vincere il nemico.

Default thumbnail
Servizio Precedente

Per Zaia anche i veterinari possono effettuare i test per il coronavirus: "L'uomo è un mammifero"

Prossimo Servizio

Un italiano su quattro in zona rossa. "Sparisce" un terzo del Pil italiano