Disastro a 5 stelle. Casaleggio vuole lasciare la barca che affonda

Lettura 1 min

Davide Casaleggio vuole uscire dal movimento 5 stelle. L’uomo che ufficialmente “detiene il potere”, essendo il fornitore della famosa piattaforma grillina, vorrebbe defilarsi e restare come fornitore di servizi, di fatto uscendo ufficialmente dai vertici.

La exit strategy consentirebbe di continuare a garantire a Milano il pagamento dei 300 euro mensili chiesti a parlamentari e consiglieri regionali, ma con una nuova formula, in modo da staccarsi un passo alla volta, dai grillini che stanno naufragando a livello di consensi.

Casaleggio non rilascia dichiarazioni alla stampa. Almeno per ora. Ma fonti interne al Movimento raccontano, come riporta Adnkronos, di una proposta che il presidente dell’Associazione Rousseau avrebbe formalizzato già da qualche settimana, mettendola nero su bianco e indirizzandola al capo politico del M5S, Vito Crimi.

Servizio Precedente

La Finanza copia i dati telefono Fontana e Martinelli per test Diasorin

Prossimo Servizio

Sgarbi, ironia social sul caso Suarez. Non sa l'italiano? nessun problema, candidiamolo a ministro degli Esteri