Decathlon rimuove a Calais e al Nord della Francia vendita canoe e kayak. “Pericolosi se usate per traversate migranti”

17 Novembre 2021
Lettura 1 min

 Di fronte al recente aumento dei tentativi dei migranti di attraversare la Manica nelle ultime settimane, i negozi Decathlon di Calais (Pas-de-Calais) e Grande-Synthe (Nord) – dove martedì è stato smantellato un grande campo migranti – hanno deciso per rimuovere canoe, kayak e altre barche dai loro scaffali. L’informazione, rivelata da La Voix du Nord, è stata confermata a Le Parisien dallo store, che spiega che “non consente più l’acquisto di barche – kayak in particolare – che potrebbero mettere in pericolo la vita delle persone che le utilizzano nel corso di una traversata”.

L’azienda aggiunge che questa attrezzatura sportiva rimane disponibile per la vendita online e in altri negozi, e specifica che “i prodotti che migliorano la sicurezza in mare come giubbotti, remi o protezioni termiche saranno ancora disponibili per la vendita a Calais e Grande-Synthe”.”Ci impegniamo a non mettere mai a rischio i nostri clienti nell’uso dei nostri prodotti, in qualunque circostanza”, ha affermato il marchio. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Green pass e divieti, governo fermo. Toti: faremo noi disposizioni, chi si è protetto non può pagare per chi non lo ha fatto

Prossimo Servizio

Bertolaso Cassandra: Senza vaccini brutte sorprese a Natale

Ultime notizie su Cronaca

Caso Vannacci, la Lega: Giustizia a orologeria

“E’ motivo di orgoglio che un coraggioso servitore della Patria come Roberto Vannacci venga accostato alla Lega”, si legge in una nota del partito. “L’indagine a suo carico conferma il nervosismo di chi teme il
TornaSu

Don't Miss