Dagli Usa stretta su ingresso membri Partito comunista cinese

3 Dicembre 2020
Lettura 1 min

E guerra fredda sia. Ancora. Gli Stati Uniti limitano gli ingressi per i membri del Partito Comunista Cinese. Lo riporta oggi il New York Times, citando il Dipartimento di Stato. Con effetto immediato, i visti dei funzionari e delle loro famiglie sono ridotti alla durata di un mese e sono validi per un solo ingresso. “Per decenni abbiamo consentito al PCC l’accesso libero e senza restrizioni alle istituzioni e alle imprese statunitensi, mentre questi stessi privilegi non sono mai stati estesi liberamente ai cittadini statunitensi in Cina”, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato, secondo quanto riporta il Times.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Bando per le terapie intensive e specializzazioni. La burocrazia se ne frega della pandemia

Prossimo Servizio

Gimbe: colori regioni sbiadiscono troppo in fretta

Ultime notizie su Cronaca

Caso Vannacci, la Lega: Giustizia a orologeria

“E’ motivo di orgoglio che un coraggioso servitore della Patria come Roberto Vannacci venga accostato alla Lega”, si legge in una nota del partito. “L’indagine a suo carico conferma il nervosismo di chi teme il
TornaSu

Don't Miss