Crisanti, elezioni distruttive per la scuola

Lettura 1 min

Sarebbe stato più opportuno attendere la fine delle elezioni e degli scrutini o è stato corretto partire il 14 settembre con le scuole? Non ha dubbi Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all’Universita’ di Padova. 

A suo avviso, le elezioni “sicuramente sono un’occasione distruttiva per la scuola e sicuramente è un ulteriore stress, perché portiamo milioni di persone all’interno della scuola e diamo loro l’opportunità di incontrarsi. Dipenderà dalle misure che saranno state adottate per far avvenire le elezioni in sicurezza, di cui obbiettivamente non si è discusso molto”. Lo studioso lo ha dichiarato a Sky TG24.

Servizio Precedente

Zingaretti ancora a bomba sui 5Stelle: questo referendum si poteva evitare. Governo si dia una mossa...

Prossimo Servizio

Scuola. E' record a Massa, entrano in classe ma alunna è positiva, tutti in quarantena dopo mezz'ora