Complotto contro Schwazer? Il giudice: “Campioni urina furono alterati”. E ora chi ripaga il campione?

Lettura 1 min

 Il giudice “ritiene accertato con alto grado di credibilità razionale che i campioni d’urina prelevati” a Schwazer nel 2016 “siano stati alterati allo scopo di farli risultare positivi”. E’ quanto si legge nelle conclusioni dell’ordinanza del gip del Tribunale di Bolzano, Walter Pelino, che ha disposto l’archiviazione del procedimento penale a carico di Alex Schwazer, per “non aver commesso il fatto”. Dal giudice arrivano anche dure accuse nei confronti della Wada, l’agenzia mondiale antidoping e la Iaaf, la Federazione Internazionale di atletica: “Hanno operato in maniera totalmente autoreferenziale”, arrivando “al punto di produrre dichiarazioni false”. 

Servizio Precedente

Istat, senza casa, precari. Meno matrimoni. L'Italia è questa

Prossimo Servizio

Ponte Morandi, i periti del giudice: solo 5 trefoli su 464 integri

Ultime notizie su Cronaca