C’è il Green Pass, il vaccino… ma se torni dall’estero devi fare il tampone. Ma allora?

10 Giugno 2021
Lettura 1 min

“Chi oggi si reca in vacanza all’estero, anche se vaccinato in Italia, per rientrare in deve sottoporsi a tampone molecolare o antigenico effettuato 48 ore prima dell’ingresso, e in alcuni casi alla quarantena obbligatoria”. Lo denuncia il Codacons, che sul “paradosso tutto italiano” ha presentato oggi una diffida urgente al Governo.”In Italia il riconoscimento della vaccinazione contro il Covid 19 ai fini dell’ingresso nel territorio con provenienza dall’estero non è ancora stato stabilito – spiega l’associazione dei consumatori -. È assurdo che altri paesi stranieri accettino il certificato di vaccinazione italiana per l’ingresso sul loro territorio, ma tale certificato non venga riconosciuto proprio dall’Italia per i suoi cittadini che rientrano in patria, richiedendo il tampone nelle 48 ore precedenti e/o rispettare la quarantena obbligatoria”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Nas controllano ambulanze. Sorpresa… 9 sequestri e 160 veicoli irregolari

Prossimo Servizio

Ministra di Podemos: sì a indulto e autogoverno per catalani

Ultime notizie su Cronaca

Perquisita Fondazione Olimpiadi Milano-Cortina

 Tre affidamenti “opachi” in cambio di soldi e un’auto, il sospetto su altre procedure adottate per la scelta di fornitori e sponsor in campo digitale e per alcune assunzioni di dipendenti della
TornaSu

Don't Miss