Catalogna: respinta richiesta rinvio del risarcimento da 5,4 milioni agli indipendentisti

Lettura 1 min

La Corte dei conti spagnola ha negato la richiesta di rinvio del pagamento di 5,4 milioni di euro di risarcimento presentata dai difensori di 34 tra funzionari ed ex funzionari della Generalitat di Catalogna. Tra di loro ci sono l’ex presidente, Carles Puigdemont, e l’ex vicepresidente, Oriol Junqueras, condannati per le spese indebite sostenute per la promozione del progetto pro indipendenza all’estero. La scadenza e’ fissata pertanto per il 21 luglio prossimo, ma questa decisione puo’ essere impugnata davanti alla Camera di giustizia della Corte dei conti. Le difese hanno gia’ lasciato intendere che, con ogni probabilita’, la decisione sara’ impugnata da tutti loro. La Camera di giustizia si riunira’ con urgenza e se accettasse il rinvio, la nuova convocazione avverrebbe nel mese di settembre. 

Servizio Precedente

Politici o virologi? Salvini: No a obbligo vaccini a insegnanti. Minorenni non muoiono per Covid. Libera scelta da 40 a 60 anni

Prossimo Servizio

G8 - Vent'anni fa io ero a Genova. Ecco il mio racconto

Ultime notizie su Cronaca