Caso Vaticano – “Nessuna estorsione sulla vicenda del palazzo di Londra”

Lettura 1 min

Enrico Crasso, gestore delle finanze della Segreteria di Stato vaticana, non ha ricevuto alcuna comunicazione, né dalle autorità svizzere né da quelle vaticane, in merito ad un’indagine nei suoi confronti per estorsione in concorso con altri, nell’ambito dell’inchiesta sulla vicenda del palazzo di Sloane Avenue, a Londra. Lo precisa all’Adnkronos una fonte legale.

Gli avvocati di Crasso stanno “collaborando attivamente” con le autorità giudiziarie e si sono messi “a disposizione” degli inquirenti, presentando anche “alcune memorie”, materiale “significativo. Non mi risulta – aggiunge la fonte – che ci sia un’indagine per estorsione nei suoi confronti e abbiamo fiducia che la sua posizione verrà chiarita. Abbiamo la massima fiducia nelle autorità inquirenti”, conclude.

fonte

https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/06/06/vaticano-legali-crasso-non-risultano-indagini-per-estorsione_4jVpgJ2JgIkbe3KcnKS0yM.html

Servizio Precedente

Nuova Costituente: “Pure l'Europa centralizza la spesa. Non le basta vedere Nord e Sud Italia?”

Prossimo Servizio

Comitato Noidenunceremo- La ricostruzione del disastro, la ricerca della verità

Ultime notizie su Cronaca