Caso carceri – Indagine su diffusione dei video. Fnsi fa visita al quotidiano Domani

Lettura 2 min

Il segretario generale e il presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, hanno fatto visita questa mattina alla redazione del quotidiano Domani per esprimere sostegno al direttore Stefano Feltri e ai giornalisti dopo le critiche ricevute per la pubblicazione dei video dei pestaggi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. “Quelle critiche sono infondate. Le immagini – osservano i vertici della Fnsi – rappresentano senza alcun dubbio una notizia di interesse pubblico e di grande rilevanza sociale. Bene hanno fatto i colleghi del Domani e di altre testate a darne ampia diffusione nel pieno rispetto del diritto dei cittadini ad essere informati. Polemiche e lezioni sulla opportunita’ di pubblicare i video nulla hanno a che vedere con le regole basilari della professione giornalistica, ma rispondono evidentemente ad altri interessi”.

Intanto si alzano altre voci, dalla parte opposta. “La diffusione delle immagini del carcere di Santa Maria Capua Vetere rischia di inficiare il risultato delle indagini in corso. Una situazione che crea problemi connessi in primis alla tutela della privacy, ma anche alla sicurezza del personale, soprattutto se si tiene conto dei segnali che stanno arrivando, come gli striscioni che compaiono in questi giorni contro la Penitenziaria”. Lo ha detto a LaPresse Giuseppe Moretti, presidente del sindacato Uspp, commentando l’apertura di un fascicolo di indagine sulla diffusione del filmati delle presunte violenze avvenute nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. 

Servizio Precedente

Sala a candidato Milano centro destra: Sindaco non si fa come pensa lui a part time, mattina primario e pomeriggio a Palazzo Marino

Prossimo Servizio

VIDEO - Bernardini: perché carcerati e agenti delle immagini di Santa Maria Capua a Vetere sono ancora lì?

Ultime notizie su Cronaca